Buon Compleanno, Anna!

Chissà perché, forse per la fretta, forse per risparmiare, i genitori scelsero di farla nascere senza accessori. Quelli si possono sempre prendere dopo. E difatti Anna ebbe i suoi primi capelli solo a dodici anni. Ma niente male, tanto il primo paio d’occhi – il padre poté permettersene solo un paio miope - lo ricevette l’anno dopo come regalo di Natale.

Un giorno la madre tornò a casa tutta contenta per aver trovato una mano sinistra di seconda mano. Le mancava ancora infatti.
“Cosa ti hanno regalato i tuoi genitori per la promozione? A me hanno regalato un paio di scarpe da tennis!” le chiese Lucia - la sua compagna di banco - alla fine dell’anno scolastico. Anna non rispose, perché a volte la bocca le cascava a terra.
I piedi li ricevette a diciassette anni, ma erano un numero enorme, appartenevano ad un clown! E il sesso per il suo compleanno dei diciotto anni.